L’ Associazione Amici del Museo è finalmente online con Fabbrichiamo il Futuro, un blog d’informazione che racconterà aneddoti, storie, progetti e obiettivi di uno dei più importanti bacini culturali d’Italia: il territorio bolognese.                                                             

Morbi vitae purus dictum, ultrices tellus in, gravida lectus.

La  centralità geografica di cui si avvale il territorio bolognese ha rappresentato per secoli un fattore fondamentale per il suo sviluppo industriale. Tuttavia, la  posizione strategica di Bologna ha influito solo in parte sull’evoluzione del distretto: è la cultura tecnica a rappresentare il vero motore produttivo del territorio.

Il distretto industriale nasce dal desiderio di trasformare un sogno in realtà, investendo sulla formazione e sul coraggio di sperimentare.
La grande circolazione di idee, favorita dalla nascita della prima Università d’Europa proprio a Bologna, ha permesso al mercato industriale di evolversi continuamente, incoraggiando sin da subito la convivenza tra cultura e innovazione.

Oggi il territorio bolognese ospita un vasto numero di istituti tecnici, nei quali i futuri esperti del settore vengono ispirati dalla storia industriale di Bologna e sviluppano il desiderio di scriverne una tutta loro.
Educazione scolastica e orientamento rimangono i due pilastri fondamentali della cultura tecnica bolognese, necessariamente affiancati da dimostrazioni ed esperienze sul campo.

L’Associazione Amici del Museo consolida la cultura tecnica incoraggiando l’innovazione e abbattendo gli stereotipi

associazione amici del museo del patrimonio industriale

L’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale nasce con l’obiettivo di valorizzare la cultura storico-industriale del territorio bolognese, consolidando il legame tra la realtà produttiva del distretto e il mondo della formazione tecnica.

Gli istituti tecnici contano un numero di iscritti superiore rispetto a quello degli anni passati ma ancora troppo basso in proporzione alla richiesta di lavoro delle industrie.
Il lavoro tecnico non è una professione statica anzi continua a svilupparsi e a progredire: dalle innovazioni tecnologiche ai progetti rivolti all’eco-sostenibilità, le aziende si sottopongono ogni giorno a nuove sfide, alzando continuamente l’asticella degli obiettivi.

Inoltre l’Associazione si impegna a sottolineare l’importanza del ruolo della donna all’interno del mondo industriale, dimostrando come il distretto non abbia futuro senza l’energia femminile.
Ancora oggi esistono infatti stereotipi e pregiudizi che dobbiamo necessariamente cancellare: le donne devono essere fiere di intraprende un percorso formativo di natura tecnica e non sentirsi giudicate o sminuite.

Fabbrichiamo il Futuro rappresenta un vero e proprio viaggio all’interno dell’immenso patrimonio industriale bolognese, ricco di aneddoti e storie incredibili, progetti per il futuro rivoluzionari e obiettivi ambiziosi: comprendiamo la grande storia di ieri per rendere immortale quella di domani.