Sostenibilità è una parola molto utilizzata al giorno d’oggi: il mondo sta cambiando, così come le condizioni climatiche e l’ambiente circostante, ma l’inquinamento atmosferico fa si che questa evoluzione non sia in positivo. Proprio per questo motivo, un numero sempre più elevato di industrie italiane sta investendo sul tema della sostenibilità, cercando di convertire le proprie realtà in aziende sempre più green.
La regione Emilia-Romagna sta trainando il movimento green che si sta espandendo nella penisola italiana, dando ancora una volta, un ottimo esempio di rispetto e amore per il proprio territorio.

Morbi vitae purus dictum, ultrices tellus in, gravida lectus.

Bologna e il costante sviluppo della Green Economy 

Il settore industriale bolognese è in continua evoluzione: la sua fama internazionale e la qualità del suo operato fanno sì che il distretto si arricchisca sempre di più di nuovi professionisti, capaci di apportare grandi innovazioni a un mercato già consolidato. La sostenibilità è sicuramente una grande sfida per le imprese bolognesi, nate dalla capacità di menti visionarie di sfruttare cultura e territorio per creare solide realtà, ma che sicuramente non dovevano fare i conti con le problematiche ambientali odierne.
Se c’è una cosa che Bologna sa fare però è quella di rinnovarsi continuamente: proprio per questo motivo, dal 2014 in avanti, l’Emilia-Romagna, capitanata dal capoluogo emiliano, rappresenta la regione con più certificazioni ambientali in Italia.
Con oltre 5.000 imprese “verdi”, il nostro territorio dimostra una spiccata sensibilità e consapevolezza verso il tema della sostenibilità, sottolineando come innovazione, sostenibilità ambientale e sviluppo economico possano coesistere e sostenersi.

Sostenibilità

Sostenibilità: non solo giusta, anche vantaggiosa

Investire nel green è stata inizialmente una mossa coraggiosa ma che rappresenta oggi una grande fonte di guadagno: le performance delle imprese che hanno puntato sul tema della sostenibilità hanno registrato, dal 2017 a oggi, un aumento di fatturato superiore rispetto a quelle che hanno scelto di non farlo.
La Green Economy si conferma quindi una leva fondamentale per lo sviluppo economico industriale, capace di fornire al florido distretto industriale bolognese un motivo in più per continuare a investire su progetti sostenibili.
Nella regione Emilia-Romagna, la provincia con il maggior numero di aziende green si conferma Bologna: tra i settori più rinomati quelli dell’energia rinnovabile, dell’efficienza energetica e della meccanica allargata hanno fatto della sostenibilità la loro arma più importante.
Dal 2017 a oggi infatti, il numero di imprese di questo tipo è letteralmente raddoppiato, grazie al mastodontico sviluppo delle nuove tecnologie.

Investire sulla sostenibilità, oltre che a essere giusto e necessario è quindi, anche incredibilmente vantaggioso: il momento per cambiare il mondo in positivo è ora e il territorio bolognese lo sta facendo nel modo giusto.